Dal progetto “il mondo solidale di Vinaccia”: Penelope